Chi siamoObiettiviFeedRicerca avanzataContatti

 

Cerca libro
 
Collane libri:
Carrello 0 prodotti
[Carrello Ebook 0 contenuti]

 
IL CATALOGO
In pubblicazione
Collana Orienti
Collana iSaggi
Collana GrandAngolo
Collana Iride
Collana Afriche
Collana 17x24
Collana Narrativa
Collana SoundCiak
Collana ilMenestrello
Collana Pedagogia
Collana del fare
Fuori collana
All'estero/Abroad
Collana Le Graffette e-book
Balcani
Benessere
Diritti umani
Fotografia e arte
Graphic novel
Media
Medio Oriente
Migranti
Poesia
Scuola
Storia
Teatro
PROMOZIONE 3x2
EBOOK PDF
EBOOK EPUB
GLI INIMITABILI
SEGNANIMALI
SEGNAFIABE
DOMINO
PEPERONCINI
PER ACQUISTARE
COME ACQUISTARE
DISTRIBUTORE PROLIBER
LE ATTIVITA'
APPROFONDIMENTI
COMUNICATI STAMPA
AUTORI
ASPIRANTI AUTORI
EXTRA
CLEARedi
LAVORA CON NOI
NEWSLETTER
Iscriviti alla nostra newsletter

IMMAGINE

IMMAGINE

IMMAGINE

IMMAGINE

IMMAGINE

IMMAGINE

IMMAGINE

IMMAGINE

 
LA SCUOLA DIVERSA

LA SCUOLA DIVERSA
Manuale di sopravvivenza (in classe e fuori) fra Italia e Svizzera

Dall'autrice di "Puro amore". Introduzione di Andrea Demarchi
Autore: Daniela Tazzioli
   
Prezzo: Euro 12.00 9.90

Due modelli di scuola a confronto, una professoressa emiliana chiamata a sperimentarli in prima persona: la scuola pubblica italiana, maltrattata, tartassata dai governi che si sono susseguiti, vilipesa e offesa, eppure resistente; quella svizzera, apparentemente perfetta e ipertecnologica eppure così vuota, disumana, capace persino di umiliare i “diversi” e di sfornare in serie soldatini del tutto privi di cultura umanistica e artistica. Non per niente la Svizzera è uno dei Paesi col più alto tasso di suicidi in Europa…

“Questo libro è il diario di una vocazione, l’appassionata, partecipe e spesso ‘avvelenata’ (nel senso gucciniano) dichiarazione d’amore di un’insegnante per il proprio mestiere, spesso e volentieri umiliato tanto dagli infernali mezzi corazzati tritatutto del nostro governo, quanto dai rigidi criteri di selezione su cui si fonda il sistema scolastico svizzero”. (Andrea Demarchi)

Per la prima volta, metto piede in una scuola svizzera come insegnante, dopo esserci passata, per anni, come moglie di insegnante.
La scuola è a meno di un chilometro dalla Francia ed è un complesso di più edifici in vetro con vasti spazi verdi.
Io insegno nella “Haus n. 13”, cioè nella tredicesima casa (…oddio, sembra una definizione astrologica!)
La porta d’ingresso è chiusa e .dentro non c’è nessuna ombra che si aggiri per l’atrio e i corridoi. C’è appeso un cartello nel quale si dice che, per contattare il Bidello-Portiere, occorre telefonargli. Pronti. Compongo il suo numero col mio nuovo cellulare svizzero supertecnologico e mi presento. La prima cosa che mi chiede è se ho con me 50 franchi (= 40 euro) per la cauzione della chiave che mi consegnerà. Ovviamente sì e, siccome devo insegnare in quattro scuole diverse, mi faccio i conti sull’esborso che comporteranno tutte queste cauzioni. Ma questo è il prezzo da pagare per la libertà – su cauzione – in Svizzera perché la libertà sempre si paga e ogni insegnante possiede le chiavi della scuola e può entrarci e uscirci liberamente, all’ora che vuole e nel giorno che vuole. Se convoca una riunione coi genitori di sera, non c’è nessun bidello ad aprire, e se vuol fare un salto di domenica a scuola, lo può fare, l’importante è poi ricordarsi di chiudere sempre a chiave. Uno è libero e responsabile, precisamente come prevede l’etica protestante.
Il Bidello-Portiere (Hauswart) è la persona più potente della scuola svizzera. Robusto, efficiente, intelligente, è addetto alla semplificazione della vita di insegnanti e alunni.
Il signor Daniel mi è subito simpatico perché ha l’aspetto di un bel boscaiolo alpino e mi dà, inaspettatamente, del tu. È alto, magro, tra i quaranta e i cinquanta, barba leggermente incolta, capelli corti, biondo-castano tendente al brizzolato, occhi chiari, gentile ma informale. Vicino a lui, io mi sento piccola piccola e mi sembra d’essere Cappuccetto Rosso che, invece di incontrare un lupo nel bosco, trova subito il cacciatore e tutti vissero felici e contenti. Il timbro della sua voce, la robustezza delle sue spalle, l’agilità con cui si muove da una stanza all’altra e la disinvoltura che dimostra nell’espletare le formalità burocratiche mi rassicurano. Il paragone con il panorama bidellesco italiano scatta subito, ma questo sarà solo il primo dei vari confronti che mi troverò a fare nel mio primo giorno di scuola svizzera. Penso che se, anche in Italia, scegliessero i bidelli in base alla prestanza fisica, all’efficienza e all’intelligenza, una prof, una maestra, andrebbe a scuola sicuramente più motivata e se ne tornerebbe a casa, dopo una giornata di lavoro, di buon umore. Ma c’è da chiedersi quanto siano remunerati i bidelli qui, visto che è un lavoro che svolgono a tempo pieno dalla mattina alle 7,00 fino alla sera alle 18,00 senza mai lamentarsi. Il denaro è un incentivo non trascurabile….


Collana: Collana GrandAngolo
Titolo: LA SCUOLA DIVERSA Manuale di sopravvivenza (in classe e fuori) fra Italia e Svizzera
Autore: Daniela Tazzioli
Caratteristiche: Formato cm 12x19, copertina a colori, rilegatura filo refe
Pagine: 166
Prezzo: euro 9.90
Isbn: 9788897016755
Anno di pubblicazione: 2013


Scarica la scheda del libro

Scarica l’introduzione del libro


Dello stesso genere/autore, ti consigliamo anche:
I diritti dei bambini
Come aiutare noi e i nostri figli a diventare adulti migliori
Mister sei miliardi
I giovani, la scuola, il lavoro, la salute, il futuro della Bosnia Erzegovina
Adisa
o la storia dei mille anni
Ci sarà una volta
Favole e mamme in ambulatorio
 
 
Ribelli!
Gli ultimi partigiani raccontano la Resistenza. Di ieri e di oggi
La bicicletta che salverà il mondo
La lotta alla fame raccontata a cavallo di un sellino
Il cinema di cartone (animato)
150 anni di magia da Topolino, Braccobaldo e Betty Boop ai Puffi, l’Era glaciale, Shrek,
Cantieri
che costruiscono un mondo nuovo
 
 
Questo mondo un po' sgualcito
Il libro del Maestro Andrea Camilleri e di Francesco De Filippo
Fiabe dal Nord
Testi di Daniela Tazzioli. Illustrazioni di Pino Ligabue
Puro amore
Kami ama appassionatamente Annie. Entrambe hanno marito....
Torniamo alla Costituzione!
di Andrea Leccese - PRIMA RISTAMPA
 
 



Stampa questa pagina  

Bookmark and Share   

 
NEWS [ARCHIVIO NEWS]
21/7/17Elba Book Festival, ultimo giorni
21/7/17"Matrimonio siriano" domani sera splendido esordio a Linea Notte
21/7/17Ora in radio Giorgia Garuti per "Tutti ai fornelli" su Radio In Blu
20/7/17"Tutti ai fornelli", domani Giorgia Garuti intervistata da Radio In Blu
20/7/17"Il Paese che non c'è" raggiunto l'obiettivo del crowdfunding
14/7/1718-21 luglio, all’isola d’Elba non solo mare
14/7/17Voronoff, pioniere della scienza o grande affabulatore
14/7/17Belgrado, niente processo per otto poliziotti: uccisero 1.300 civili a Srebrenica
13/7/17Immigrazione, ne parliamo a San Giovanni al Natisone (UD) con Amadou Kane
12/7/17La scomparsa di Tino Aime
12/7/17La commemorazione di Srebrenica disponibile in podcast
12/7/1711 luglio, a Banja Luka va in scena il fallimento (per ora) della manifestazione pro-Mladić
12/7/17"Il Paese che non c'è", conto alla rovescia per il nuovo crowdfunding
 Tutte le news
PROMOZIONI
1120 giorni
2RiScatto
3Monnezza
4Babel Hotel
5Punto di conTatto
6Le donne della Resistenza
7Mister sei miliardi
8Nel grembo delle Ande
9Eden
I LIBRI PIU' CLICCATI
1Diario da Sarajevo
2Il sogno fasullo
3Vai Razzo, veloce e feroce
4In attesa
5La fuga
6Il Battaglione Bosniaco
7Oro Azzurro
8Burkina Faso
9Rapporto 2015-2016
I LIBRI PIU' VENDUTI
1Rapporto 2015-2016
2Oro Azzurro
3Capitale garantito
4La rana e la pioggia
5Dalla Jugoslavia alle Repubbliche indipendenti
6Eden
7Tutto è vanità
8In attesa
9La Musica è Felicità
Copyright © 2017 Infinito edizioni S.r.l. P.I. 9582871001 | Realizzazione Siti MarcoMedi@ Privacy